Aston Martin: m’ama o non m’ama?

Aston Martin = James Bond

Nella mia mente Aston Martin è sinonimo di James Bond, che sin da piccola ho molto amato.

Anzi, direi che è un’estensione di James Bond stesso: un tutt’uno.

Tra i vari interpreti ritengo che l’UNICO, VERO, INIMITABILE James Bond sia Sean Connery.

007 è Sean Connery!

 

Aston_Martin

 

Una menzione speciale però la farei a Roger Moore e a Pierce Brosnan, eleganti e molto british.

 

Roger_Moore

 

Pierce_Brosnan

 

Daniel Craig, per i miei gusti, è invece un po’ troppo…  “bodyguard”.

 

Daniel_Craig

 

Mentre su George Lazenby e Timothy Dalton stenderei un velo pietoso, risparmiandovi anche le immagini.

Insomma, posso proprio affermare che quella serie di film la conosco bene. Eccome!

Ho sempre atteso trepidante di conoscere i nomi e i volti dell’attore protagonista, delle interpreti femminili e di vedere le scene mozzafiato, soprattutto quelle relative agli inseguimenti in macchina.

 

Chi non ama le Aston Martin?

Ovviamente mi sono innamorata delle Aston Martin.

Eh sì, a chi non piacciono le Aston Martin.

Autovetture d’elite, prodotte fin dal 1913 dalla casa automobilistica britannica, simbolo di prestigio, eleganza distinzione e sportività.

Tre parole: bellezza, energia e anima.

E ancora di più adoro quelle vintage.

 

Aston-Martin_vintage

 

Ma che cosa mi capita una mattina sotto gli occhi?

Questa immagine, relativa alla pubblicità delle Aston Martin usate, anzi vintage, le mie preferite!

Ve la mostro e mi scuso in anticipo, non è certamente raffinata né elegante, ma indispensabile per la trattazione.

 

spot_Aston_Martin_fake

 

“No – mi dico – non ci posso credere. Io amo le Aston Martin e al contempo odio la volgarità, l’utilizzo del corpo femminile in questo modo. O forse dovrei dire le amavo?”

E quella frase tremenda “You know you’re not the first, but do you really care?” Traduzione: “Sai che non sei il primo, ma ti importa davvero?”

Ma dico stiamo scherzando, vero?

Parliamo della Aston Martin, non della Saratoga le cui pubblicità unitamente ai “creativi” vorrei distruggere ogni volta con le mie mani!

Una campagna pubblicitaria sessista.

Ma non solo, trovo che la frase offenda in egual modo anche gli uomini.

Sono allibita e mi ripeto: “Non è possibile che sia potuto accadere, IO NON CI CREDO”.

 

Aston Martin tra fake e verità

Faccio una breve ricerca e scopro che la foto è un “collage” che unisce una modella di Playboy a uno slogan che è già stato utilizzato in passato.

E’ un fake, un falso!

Tiro un sospiro di sollievo. Posso continuare ad adorare le Aston Martin!

Mi domando se questa falsa campagna, che comunque è diventata virale nel 2013 e ogni tanto circola ancora, abbia danneggiato o giovato all’ azienda inglese.

In questo caso non credo sia stato un vantaggio per il Brand, anche considerando il fatto che parliamo di un prodotto di fascia alta. Inoltre lo slogan non è nemmeno originale, è stato utilizzato per la prima volta nel 2008 dalla BMW per pubblicizzare la sua Premium Selection e nel 2011 da una concessionaria in Ontario, convinta, con questa strategia di marketing, di attrarre sia il pubblico maschile che quello femminile. Non capisco come abbiano potuto pensare di piacere alle Donne, sinceramente. Pare infatti che abbiano attratto solo molte critiche.

Non è certo il primo caso, ecco un altro esempio che riguarda sempre una casa automobilistica

 

 

Ovviamente il brand la prese molto male, minacciando azioni legali.

Anche Aston Martin ha intimato di non associare il suo marchio alla foto che vi ho mostrato sopra.

E’ pur vero, però, che spesso sono stati usati messaggi sfacciatamente provocatori che puntavano apertamente a essere sovvertiti, per beneficiare del clamore e della visibilità che ne sarebbero scaturiti. Alcuni esempi li potete trovare su Squeezemind.

Direi che quando si parla di un Brand di prestigio come Aston Martin non è necessario creare clamore o provocare.

Aston Martin loves women, women love Aston Martin

Osserviamo questo splendido video.

Lo trovo perfetto e strategico.

 

 

C’è garbo, compostezza, sicurezza, eleganza e alla fine un bacio soffuso, romantico di una donna che tocca con la mano la macchina e poi la bacia.

La classe, l’eleganza, la tradizione e l’Amore sono vincenti.

Perché  Aston Martin AMA le Donne e le Donne AMANO Aston Martin.

E perché le Donne vanno conquistate sia nella vita che nel marketing.

 

La nuova macchina di 007

Concludo con l’ultimo video ufficiale Aston Martin.

Anche questo è perfetto. 

Tre parole: bellezza, energia e anima

E se ci fate caso, non si vede il guidatore. Potrebbe essere anche una Donna, n’est pas?

 

 

A presto,

 

                                                                          Mirna

Visualizza il profilo di Mirna Pioli su LinkedIn

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *