L’etica del mettersi in proprio – Le Società Benefit

 

Società Benefit

Le Benefit Corporation sono aziende che hanno un doppio scopo e avranno risultati economici migliori di tutte le altre aziende.
Robert Shiller – Premio Nobel Economia 2013

Questo post è dedicato alle Società Benefit, una nuova forma di fare impresa, ancora poco nota, che potrebbe trovare ampie ragioni di successo.  

 

Tra profit e non profit le Società Benefit 

Le Società Benefit, nate in America tra il 2006 e il 2010, sono state introdotte nell’ordinamento italiano dalla Legge di Stabilità 2016 articolo 1 commi da 376 a 384 

“…di seguito denominate «società benefit», che nell’esercizio di una attività economica, oltre allo scopo di dividerne gli utili, perseguono una o più finalità di beneficio comune e operano in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori e ambiente, beni ed attività culturali e sociali, enti e associazioni ed altri portatori di interesse”.

Le Società Benefit hanno scopo di lucro e, in aggiunta e volontariamente, anche finalità di creazione di un impatto positivo sulla società e sull’ambiente.

Le Società Benefit riuniscono sia il modello classico di impresa profit che quello di impresa non profit.

Rappresentano un modello di impresa del tutto innovativo, riconducibile a quella parte del mondo imprenditoriale che possiede una visione differente, nuova, etica, socialmente consapevole, sostenibile, positiva per la comunità e con un’ottica di lungo termine.

 

Struttura

Possono essere Società Benefit le:

. società semplici (Ss)
. società in nome collettivo (SNC)
. società in accomandita semplice (SAS)
. società per azioni (SpA)
. società a responsabilità limitata (Srl)
. società in accomandita per azioni (SApA)
. società a scopo mutualistico società cooperative.

Possono diventare Società Benefit anche quelle già costituite.

 

Obblighi

La Società Benefit deve:

. indicare (o modificare, iscrivere e pubblicare se preesistente) le finalità di beneficio comune che intende perseguire nell’ oggetto sociale dell’atto costitutivo e statuto;

individuare e indicare il soggetto o i soggetti responsabili a cui affidare funzioni e compiti volti al perseguimento delle suddette finalità;

redigere annualmente una relazione concernente il perseguimento del beneficio comune, da allegare al bilancio societario che include:
“… a) la descrizione degli obiettivi specifici, delle modalità e delle azioni attuati dagli amministratori per il perseguimento delle finalità di beneficio comune e delle eventuali circostanze che lo hanno impedito o rallentato; b) la valutazione dell’impatto generato utilizzando lo standard di valutazione esterno con caratteristiche descritte nell’allegato 4 annesso alla presente legge e che comprende le aree di valutazione identificate nell’allegato 5 annesso alla presente legge; c) una sezione dedicata alla descrizione dei nuovi obiettivi che la società intende perseguire nell’esercizio successivo”.

. pubblicare la relazione annuale sul sito internet, qualora esistente;

. sottoporsi a verifica da parte di enti non controllati o collegati alla stessa che accertano la sussistenza del carattere “benefit” in modo credibile, esauriente e trasparente. Le aree di valutazione interessate sono quelle del governo di impresa, dei lavoratori, degli altri portatori di interesse e dell’ambiente.

 

Regime fiscale

Non è previsto alcun regime di vantaggio per le Società Benefit.  

 
Sanzioni

In caso di violazione delle disposizioni previste per le Società benefit, le stesse sono soggette ai provvedimenti e alle sanzioni in materia di pubblicità ingannevole, mentre gli amministratori alle azioni di responsabilità previste dal Codice Civile.

 

La differenza rispetto alle B-Corp

Le Società Benefit non vanno confuse con le B-Corp, società che scelgono di sottoporsi a un processo di analisi per ottenere una certificazione volontaria internazionale riconosciuta a livello globale, sviluppata e gestita da B Lab. 

 

Tra il dire e il fare ora ci sono le Società Benefit

Oggi la maggior parte delle imprese sostiene di mettere le persone al centro, di creare benessere, di non inquinare…

Belle parole di marketing, ma quante lo fanno veramente?

 

Qualcuno si chiederà perché alcuni imprenditori siano spinti a trasformarsi o costituirsi in Società Benefit, sostenendo costi aggiuntivi, controlli, sanzioni, senza avere in cambio alcun risparmio fiscale né trattamento di favore.

Credo che la risposta possa essere trovata in queste parole di Luigi Einaudi.

“Migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli.

E’ la vocazione naturale che li spinge; non soltanto la sete di guadagno.

Il gusto, l’orgoglio di vedere la propria azienda prosperare, acquistare credito, ispirare fiducia a clientele sempre più vaste, ampliare gli impianti, costituiscono una molla di progresso altrettanto potente che il guadagno.

Se così non fosse, non si spiegherebbe come ci siano imprenditori che nella propria azienda prodigano tutte le loro energie ed investono tutti i loro capitali per ritirare spesso utili di gran lunga più modesti di quelli che potrebbero sicuramente e comodamente ottenere con altri impieghi.”

Imprenditori che scelgono volontariamente di fare diventare vere eccellenze le loro imprese orientandole anche alla creazione di valore collettivo.

E poi ci siamo NOI, gli Utilizzatori.

Spetta a NOI scegliere di premiare questi Imprenditori

È urgente revisionare i modelli aziendali esistenti, ma è altrettanto urgente revisionare i nostri comportamenti di acquisto.

Ognuno di NOI è chiamato, con urgenza, a contribuire.

 

Spero di essere stata chiara, in caso di dubbi scriveteli nei commenti, se invece mi volete contattare direttamente seguite i link consulenza online o consulenza in studio.

Al prossimo appuntamento di #ethicstory dove vorrei che una Società Benefit italiana si raccontasse. 

Mirna

Visualizza il profilo di Mirna Pioli su LinkedIn

 

 

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *