Nel 2018 farai la contabilità ordinaria o semplificata?

 contabilità ordinaria

 La verifica di fine anno

Alla fine di ogni anno è opportuno verificare i ricavi complessivi sia per evitare di commettere errori sul regime contabile dell’anno successivo sia per potere eventualmente scegliere un regime contabile più adatto alle esigenze della propria attività.

Prima di tutto bisogna ricordare che le società di capitali (SRL, SRLS, SPA, SAPA) sono sempre obbligate a tenere la contabilità ordinaria, a prescindere dai ricavi conseguiti.
Quindi nessun tipo di verifica per queste società.

Mentre gli obblighi contabili per le ditte individuali, le imprese familiari e le società di persone (SNC, SAS), variano a seconda dei ricavi dell’anno precedente.

I limiti da non superare per evitare la contabilità ordinaria

I limiti di ricavi che NON SI DEVONO SUPERARE nel 2017 per potere continuare a fare la contabilità semplificata nel 2018 sono i seguenti:

. attività di prestazioni di servizi (es. parrucchiere, agente di commercio, albergo) 400.000,00 euro;
. altre attività (es. commercio al dettaglio, all’ingrosso, costruzione e vendita di immobili) 700.000,00 euro.

Qualora si svolgano sia attività di prestazioni di servizi sia altre attività:
. se i ricavi non sono tenuti distinti per attività, il limite è di 700.000,00 euro;
. se i ricavi sono distintamente annotati, si verifica l’attività prevalente (per maggiori ricavi); se è quella di servizi il limite è di 400.000,00 euro, se è l’altra il limite è di 700.000,00 euro.
Ovviamente se la somma di tutte le attività esercitate supera i 700.000,00 euro si è obbligati ad adottare la contabilità ordinaria.

Nei post La nuova contabilità semplificata per cassa e C’era una volta la contabilità semplificata, ti ho illustrato le novità che hanno stravolto questo tipo di contabilità a decorrere dal 2017.
Ti consiglio di leggerli per una maggiore comprensione.

Per effetto delle modifiche, l’individuazione dei ricavi, per i soggetti in contabilità semplificata, non va più fatta come gli anni precedenti, per competenza, ma secondo i nuovi criteri che variano a seconda della scelta adottata per la tenuta della contabilità semplificata.

Si deve fare riferimento ai ricavi incassati nel 2017 se:
. si è scelto di tenere i 2 registri IVA e i 2 registri incassi/pagamenti:
. si è scelto di tenere solo i 2 registri IVA annotando i mancati incassi e pagamenti.

Si deve fare riferimento ai ricavi annotati nel registro IVA nel 2017 se:
. si è scelto di tenere solo i 2 registri IVA con l’opzione per la presunzione che quanto annotato è anche incassato.

Se nel 2017 è stata tenuta la contabilità ordinaria la verifica va fatta prendendo i ricavi per competenza, come negli anni precedenti.

Per avere più chiari i concetti di competenza e cassa, puoi leggere questo post Il principio di competenza.

La contabilità più adatta per la tua impresa

Ma sei sicuro che la contabilità semplificata, a prescindere dai tuoi ricavi, sia la più adatta per la tua attività di impresa?

La valutazione si fa più complessa in quanto non esiste una regola generale che vada bene per tutti.

La contabilità semplificata senza dubbio è meno onerosa in quanto è più semplice, ma non offre alcuna possibilità di tenere sotto controllo la situazione finanziaria e patrimoniale dell’impresa. Né di disporre di un bilancio da fornire a terzi e da analizzare.

Inoltre, in determinati casi, le recenti modifiche hanno reso la contabilità semplificata meno conveniente dell’ordinaria in termini di tassazione.

Quindi e a maggior ragione è consigliabile fare accurate valutazioni entro il mese di gennaio per scegliere con oculatezza il tipo di contabilità che più si adatta alle esigenze della tua impresa.

Desideri contattarmi per valutare insieme il regime contabile più adatto per la tua attività? Hai bisogno di una consulenza online sugli adempimenti, o di farmi domande per chiarire i tuoi dubbi? 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Doublentry di Mirna Pioli 

Negli ultimi anni ho aiutato molte imprese a crescere.

Iscriviti GRATIS e ricevi subito e-book e Newsletter mensile con contenuti premium via email.

Inizia ora a fare crescere la tua impresa.