Pagina Facebook: Sì o Sì?

pagina facebook

Negozio di abbigliamento

 

E’ da tempo che voglio scrivere sulla gestione della Pagina Facebook aziendale.

Ti ricordi il post Strategie di Marketing per le piccole attività indipendenti?

Quindi la differenza tra profilo personale e Pagina aziendale la conosci vero?

Ti è mai capitato di ricevere una richiesta di amicizia da una Locanda dove questo non è il nome di battesimo di una gradevole signora?

Se ti è successo è perché qualcuno ancora non conosce la differenza tra Pagina e Profilo!

Per gli smemorati rammento solamente che una Locanda di fatto non può chiedere l’amicizia a meno che non sia invece Locanda di nome (proprio di persona) e in tal caso, se è simpatica, ci si può eventualmente uscire a cena 🙂

Se invece non fa Locanda di nome, ma è una Locanda di fatto, allora deve raccogliere i Like sulla sua Pagina aziendale e se piace ci si può andare a cena🙂

 

locanda

Locanda

 

A parte gli scherzi, tieni presente che Facebook vieta alle aziende di avere un Profilo Personale e anche di usarlo per ottenere profitti e si riserva il diritto di cancellarlo in qualsiasi momento se usato per fini commerciali.

Inoltre la Pagina è proprio concepita per le aziende: il numero di Fan è illimitato, ti dà la possibilità di monitorare e programmare i post, di verificare gli andamenti, di fare inserzioni mirate e tanto altro ancora.

 

La pagina Facebook

Devo proprio avere una pagina Facebook per la mia attività?

 

fiorista

Fiorista

 

Questo è un dubbio che spesso assale i neofiti del più popolare social network.

Direi che non puoi rinunciare:

– a un ottimo strumento di promozione per aumentare le capacità di business della tua azienda;

– a ricercare potenziali nuovi clienti che conosceranno te o i tuoi prodotti;

– ad avere a disposizione un mezzo di promozione facile ed economico;

– ad aumentare la visibilità del tuo Brand.

A mio parere tutte le attività dovrebbero esserci, se non altro perché Facebook aiuta ad aumentare il prestigio del sito web agli occhi di Google, migliorandone il rank nei risultati di ricerca.

Ti ho convinto? Ma già immagino qual è la tua prossima domanda.

 

Cosa faccio con la Pagina Facebook della mia azienda

Ho fatto una pagina Facebook della mia azienda, e ora?

 

campagna per hotel

Albergo

 

Una pagina aziendale non può essere paragonata alle azioni che giornalmente vengono compiute per mantenere vivo il tuo profilo personale.

Vanno messe in atto strategie ad hoc per emergere al di sopra della concorrenza, per far parlare della tua attività e far parlare bene.

Population Engagement Conversion

E’ indispensabile conoscere queste parole e saperle mixare efficacemente.

La gestione della Pagina è complessa e piena di insidie, se vuoi darle un’impronta commerciale e ottenere risultati positivi.

Magari sei bravissimo a pubblicare le tue foto e ricevi anche tanti like e condivisioni, ma questo non avviene quando vai ad operare sulla tua pagina aziendale.

Perché?

 

campagna vini

Enoteca

 

Gestire con successo una pagina Facebook di una piccola azienda significa affrontare in maniera efficace la gestione di una community e generare visibilità ed interesse.

Ed ecco che entrano in gioco le tre parole magiche e i loro significati:

population = aumentare il numero dei fan;

engagement = stabilire una conversazione duratura con essi;

conversion = portare le visite al nostro sito.

A questo aggiungo la parte più difficile, ma allo stesso tempo la più importante, la condivisione di contenuti e affinché questo avvenga il tuo materiale dovrà essere utile, unico, divertente, interessante ed accattivante, perché  solo così si genera familiarità, simpatia e fiducia.

 

Creare una vera e propria strategia

 

campagna ristorante

Ristorante

 

1 Sapere cosa e come

la Pagina non è come il tuo profilo dove il caso o le emozioni ti portano a pubblicare. Qui occorre sapere cosa si vuole promuovere e come.

2 Studiare i Competitor

analizzando i contenuti, le modalità e le strategie dei tuoi competitor potrai prevedere eventuali errori ed indirizzare al meglio la tua strategia.

3 Organizzare un Palinsesto

immagina la pagina come un giornale, prevedi i giorni in cui i tuoi post dovranno essere pubblicati ed il loro contenuto.

4 Essere Creativo

utilizza i commenti dei post per incuriosire, interessare ed informare. Senza essere noioso.

5 Usare le immagini

un’immagine (o un video) fatto bene vale più di mille parole.

6 Gestire gli imprevisti

devi essere pronto ad affrontare commenti negativi se non addirittura sgarbati.

7 Avere un Budget per la pubblicità

Facebook ti permette di definire un target per le tue inserzioni e ti aiuta a raggiungerlo ma tutto ha un costo e devi preventivarlo.

 

Non è affatto semplice e scontato possedere le competenze necessarie per fare un lavoro così importante.

La piccole imprese non si possono permettere un social media manager interno, ma spesso non hanno le capacità, né il tempo, per farlo in proprio.

Per questo esistono dei professionisti che si occupano di creare e sviluppare una strategia per promuovere e migliorare l’immagine delle aziende su Facebook e sugli altri social network. 

Le valutazioni vanno fatte caso per caso, ovviamente.

In linea generale posso dire che per un piccolo bar può essere sufficiente una buona gestione della pagina Facebook, mentre per altre attività è solo una parte del puzzle che si compone anche di un solido sito e di una “galassia” social.

Non ti devi scoraggiare, pensa che a livello locale, quando è più facile determinare a chi ci si rivolge con le target audience, una campagna mirata di Facebook ads che manda su una landing page può dare ottimi risultati.

I costi sono minori di quanto pensi e sicuramente inferiori ad altre forme di pubblicità ormai superate che non hanno più motivo di essere nelle tue voci di bilancio. 

 

parrucchiere

Parrucchiere

 

In tanti, anche se sono ancora pochi,  si sono accorti che il web è una nuova dimensione della comunicazione e che se un’azienda non parla online, altri parleranno per lei e di lei.

Poi la domanda sarà: “Cosa diranno?”

Puoi permettere agli altri di parlare per la tua azienda?

O peggio ancora, la tua azienda si può permettere di non esistere?

A te l’ardua sentenza, che poi tanto ardua non è.

 

Se vuoi ricevere aiuto per migliorare la tua comunicazione online, la tua visibilità e incrementare il tuo fatturato, lascia i tuoi dati qui:

 

Oggetto

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Messaggio (indica tipo di attività)

[recaptcha]

 

oppure scrivi un commento.

A presto con la prossima puntata di #easymarketing per le piccole imprese.

 

Mirna

Visualizza il profilo di Mirna Pioli su LinkedIn

 

 

 

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *